PASSWORD RESET

Agriturismo Lago di Como Lombardia

Home Villa del Balbianello

Villa del Balbianello

Villa del Balbianello  da visitare assolutamente!

Una delle più belle ville del Lago di Como, Villa del Balbianello dista pochi chilometri dal nostro agriturismo Il Talento Nella Quiete. Facilmente raggiungibile in auto in 20 minuti , oppure in autobus con la linea C20 che ferma a soli 500 metri  dal nostro agriturismo bed and breakfast .

All’inizio ci si porta ad Argegno e da li si cambia autobus per raggiungere  Lenno con la linea C 10 Como-Colico. L’autobus ferma a pochi metri dalla Villa. Inoltre è possibile utilizzare il Battello una vota raggiunto Argegno con l’autobus ( in soli 15 minuti) dal nostro bed and breakfast .

Approfittare della Navigazione Laghi che dalla stazione marittima di Argegno (si trova difronte alla fermata dell’autobus ) si raggiunge in 20 minuti il villaggio di Lenno. Villa del Balbianello è affacciata sulla sponda occidentale del lago di Como. Villa del Balbianello sorge a Lenno (CO),all’inizio della Laguna di Venere sull’estrema punta del Dosso di Lavedo, un promontorio boscoso che si protende verso le acque lariane formando una piccola penisola.
Fu il Cardinale Angelo Maria Durini a edificare il complesso alla fine del XVIII secolo, sui resti di un convento francescano, di cui oggi resta la facciata dell’antica Chiesa. Alla morte del cardinale, la Villa passò al nipote Luigi Porro Lambertenghi, attivo patriota antiaustriaco che volle niente meno che Silvio Pellico come precettore per i propri figli.

Villa del Balbianello

Villa Del Balbianello Lenno

Villa Del Balbianello

Villa del Balbianello

La villa culla del Risorgimento
All’inizio dell’800 la Villa apparteneva al conte Luigi Porro Lambertenghi, attivo liberale che, insieme a Federico Confalonieri, finanziò il periodico “Il Conciliatore”, cui collaboravano noti intellettuali, come Giovanni Berchet e Ludovico di Breme, Silvio Pellico.
Balbianello passò poi al marchese Giuseppe Arconati Visconti.
Nel 1919 la dimora venne acquistata dal generale americano Butler Ames, che la sottopose a un attento restauro e nel 1974 gli eredi la vendettero all’imprenditore Guido Monzino, appassionato esploratore e alpinista.
Esponente di una delle più solide famiglie della borghesia milanese, egli si dedicò a una nuova opera di ristrutturazione, che interessò non solo gli edifici ma anche lo splendido giardino, cui venne conferito l’aspetto attuale, e riarredo completamente le stanze.
Fu lo stesso Monzino a decidere di lasciare la Villa del Balbianello, insieme con gran parte del Dosso di Lavedo, in eredità al FAI, che la gestisce dal 1988.

Villa del Balbianello

ORARI DI APERTURA

Aperto tutti i giorni tranne i lunedì e i mercoledì non festivi.

Da metà marzo fino al 15 novembre h 10 – 18

Ultimo ingresso al Giardino alle ore 17.15.
Ultimo ingresso alla Villa alle 16.30 secondo disponibilità.

Villa del Balbianello

BIGLIETTO DI INGRESSO

SOLO GIARDINO
Iscritti FAI: ingresso gratuito*
Adulti: € 8
Bambini (4-14 anni): € 3
Soci National Trust: 5

Villa del Balbianello

GIARDINO E VILLA
Visita con guida obbligatoria non riservata, in gruppi di max 15 persone, della durata di circa 60 minuti in italiano/inglese (solo se posti disponibili):
Adulti: € 15
Bambini (4-14 anni): € 7
Soci National Trust: € 10
Iscritti FAI: € 4

Visita con guida obbligatoria riservata e specialistica, in gruppi di max 15 persone, della durata di circa 60 minuti, prenotazione obbligatoria:
Iscritti FAI: ingresso gratuito*
Adulti: € 11
Bambini (4-14 anni): € 5
Soci National Trust: € 5,50
+ € 60 per la visita guidata obbligatoria ogni 15 partecipanti.

Visita riservata e/o specialistica per scolaresche
(prenotazione obbligatoria, gruppi max 12 ragazzi)
Studente: € 8
Studenti Classi Amiche FAI: € 7

I visitatori disabili accedono gratuitamente ai Beni del FAI aperti al pubblico presentando la tessera ANMIC – Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili.

In caso di manifestazioni il prezzo può variare.

*ad eccezione di eventi specifici in cui verrà chiesta la sola integrazione dell’evento