Agriturismo Lago di Como Lombardia

Home Valle Intelvi Lago di Como

Valle Intelvi Lago di Como

Valle Intelvi

Comprende i comuni di ArgegnoBlessagnoCasasco IntelviCastiglione d’IntelviCerano d’Intelvi, Claino con Osteno, DizzascoLainoLanzo d’IntelviPellio IntelviPigraPonnaRamponio VernaSan Fedele Intelvi (esclusa la frazione di Erbonne) e Schignano.

Valle Intelvi e Dintorni

Valle Intelvi

Valle Intelvi ha la forma particolare di “Y” rovesciata, dove i vertici bassi partono dai laghi Lago di Como e  Lago di Lugano. Il vertice superiore è invece posto alla maggiore altitudine, in località Sighignola (1.302 m), nel comune di Lanzo d’Intelvi. In questo centro vi è pure una dogana con la Confederazione Elvetica. Dal fondovalle al culmine, la distanza è di circa 25 chilometri.

Vi scorrono due fiumi che sfociano nei due laghi, che prendono entrambi il nome di Telo, anche se quello che sfocia nel Ceresio viene chiamato anche Telo di Osteno. Il Nostro agriturismo sorge in riva al fiume Telo nel comune di Castiglione d’Intelvi.

Ritrovamenti appartenenti ai periodi preistorici attestano che la Valle Intelvi è abitata sin dai tempi antichi.

L’emigrazione di carpentieri verso Pavia è attestata da documenti della fine dell’VIII secolo, che menzionano la Valle Intelvi. Essa è menzionata come Antelamo, termine da cui è derivato il nome della potente associazione attiva a Genova dei Magistri Antelami. Si tratta di scultori, pittori, architetti, stuccatori che dapprima lavorarono in Italia e poi si spostarono verso la Germania e l’Austria.

A cavallo tra XVII e XVIII secolo si diffuse tra gli Intelvesi l’arte della scagliola, che consiste nell’imitazione del marmo e dell’intarsio marmoreo mediante impasti di gesso variamente colorati. Testimonianze della loro estrema bravura sono ben visibili anche nei loro paesi di origine.

La complessa conformazione della Valle Intelvi (val d’Intelvi) che si estende quasi ramificata tra il Lario e il Ceresio, offre varie possibilità di itinerari che il turista può scegliere a suo piacimento.

Noi proponiamo il percorso ArgegnoDizzascoCastiglione d’IntelviSan Fedele d’IntelviLanzo d’Intelvi, con discesa finale a Osteno, sulle sponde del Lago di Lugano, senza tralasciare però alcune interessanti deviazioni, come a Schignano (noto per il suo folkloristico Carnevale), per proseguire, poi, fino a Casasco d’Intelvi e alle isolate località montane di Erbonne e Orimento. Da  San Fedele d’Intelvi parte la strada per Pigra, un suggestivo balcone panoramico che si può raggiungere anche da Argegno in funivia. 

Penetrando sempre più all’interno della vallata si tocca il paesino di Scaria, dove è allestito un importante Museo Diocesiano d’arte, che testimonia l’opera dei famosi Maestri Intelvesi e, infine, si perviene a Lanzo d’Intelvi, la capitale turistica della valle, col suo belvedere sul lago di Lugano e le ben attrezzate strutture per gli sport invernali. 

Dal bivio di San Fedele d’Intelvi, la strada scende poi verso Osteno incontrando i pittoreschi paesi di Laino e Ponna, con bella vista sul Lago di Lugano, per giungere poi ad Osteno, noto anche per l’orrido (visitabile in barca), descritto dal Fogazzaro nelle pagine di “Malombra”. Ai buongustai si consiglia, nelle latterie comunali dei centri valligiani, l’acquisto di burro e formaggi saporiti e genuini.

 

PASSWORD RESET

LOG IN